Cibo per cani – 6 segreti per un ottima scelta

Reading Time: 6 minuti

Se sei come me potresti passare infinite ore, giorni o mesi alla ricerca del Cibo per cani perfetto. Ebbene si, sembra impossibile cercare di trovare del cibo di qualità che sia veramente ottimo da mettere nella ciotola del tuo cane e che rimanga ne, tuo budget. Siamo così tanto bombardati da pubblicità ed annunci, che potremmo anche iniziare a sentirci frustati.

E’ una lotta senza precedenti, un buon cibo per cani non dovrebbe causare disturbi all’ apparato digerente, dovrebbe dare al tuo amico molta energia, mantenere il suo pelo liscio e lucido, occhi luminosi e chiari.

Beh, non è un impresa da poco, ma ovviamente questi passaggi che andrò ad elencarti potrebbero darti una migliore gestione di questa impegnativa attività che affligge ogni proprietario che si rispetti.

La maggior parte delle persone dà da mangiare ai propri cani crocchette secche o cibo umido in scatola . Questi alimenti trasformati potrebbero non essere interessanti per noi, ma contengono tutte le sostanze nutritive di cui i cani hanno bisogno per rimanere in salute. Gli alimenti per cani commerciali di qualità sono altamente regolamentati e sono stati sottoposti a rigorosi test da parte di specialisti veterinari.

cibo per cani vs gatti

I cani, a differenza dei gatti, non sono rigorosi carnivori. Mentre la carne costituisce la maggior parte della loro dieta, i cani domestici possono anche trarre nutrienti da cereali, frutta e verdura . Questi alimenti non a base di carne non sono semplicemente riempitivi, ma possono essere una preziosa fonte di vitamine, minerali e fibre essenziali. Un buon cibo per cani conterrà carne, verdura, cereali e frutta. 

I migliori cibo per cani contengono versioni di alta qualità di questi ingredienti che sono appropriate per il sistema digestivo del tuo cane.

Se non sei sicuro delle differenze nei requisiti nutrizionali tra cuccioli e adulti, il Manuale veterinario Merck elenca i nutrienti raccomandati per i cani, insieme alla quantità raccomandata in base al peso e all’età. I cani e i cuccioli di taglia grande hanno esigenze nutrizionali diverse rispetto ai cani e ai cuccioli di piccola taglia.

Considera l’età, l’attività, la razza e lo stato riproduttivo

Le caratteristiche fisiche, il comportamento e la salute generale del tuo cane sono estremamente importanti quando si sceglie un cibo per cani appropriato. I cuccioli e le madri che allattano richiedono più calorie al giorno, mentre gli animali anziani ne richiedono meno. 

Allo stesso modo, le razze altamente attive richiedono più calorie rispetto alle razze teledipendente: il tipo e la quantità di cibo alimentato correttamente aiuteranno il tuo cane a evitare problemi di salute a causa dell’obesità.

Alcune marche formulano gli alimenti in base alla razza, ma la maggior parte farà distinzione solo tra le razze di cane piccola e le razze di cane grande. Le differenze qui riguardano principalmente le dimensioni delle crocchette, ma è importante che il tuo cane possa mangiare comodamente ed in sicurezza.

Conosci il linguaggio sulle confezioni di cibo per cani

Crederesti mai che la dicitura effettiva sulla confezione di cibo per cani sia una sorta di codice per calcolare la quantità di proteine che si trovano all’interno?

Secondo un analisi della FDA delle etichette di alimenti per animali domestici dice che:

Nomi semplici come “Manzo per cani” oppure “Cibo per cani con pollo” indicano che la percentuale di proteina elencata all’interno del mangime comprende il 95% del prodotto totale, escluso il quantitativo d’acqua. Con l’aggiunta dell’acqua arriviamo a circa il 70% elencato sulle confezioni.

cibo per cani buono

Mentre invece se sulla confezione di cibo per cani dovessimo trovare la parola “Cena” dobbiamo sapere che questo è un forte indicatore che da la possibilità di capire che le proteine contenute all’interno si abbassano drasticamente.

Quindi, gli alimenti con etichette come “Chicken Stew Dinner” e “Salmon Dinner for Dogs” contengono solo il 25% delle proteine. La stessa regola si applica a termini come “piatto”, “antipasto”, “pepite” e “formula”. Se sull’etichetta sono presenti più ingredienti, entrambi combinati devono raggiungere il 25% del prodotto totale.

Se invece vedi la frase “con formaggio”, “con salmone” o “con” qualcosa, il cibo per cani deve contenere solo il 3% di quell’ingrediente. Ad esempio, se un’etichetta di cibo per cani riporta “Cena di pollo per cani” e aggiunge “con formaggio”, contiene il 25% di pollo e il 3% di formaggio.

Ultimo e sicuramente meno importante, se il cibo afferma che si tratta di “sapore di manzo” o “sapore di pollo”, devono esserci solo tracce di manzo o pollo, quel tanto che basta perché un cane rilevi il gusto.

Impara a leggere gli ingredienti

Tieni presente che le etichette elencano gli ingredienti in base al peso delle carni o delle farine di carne che prenderanno il primo posto perchè conterranno un alto contenuto di acqua.

Scegli un alimento con carne o farina di carne come primo ingrediente. I cani sono onnivori e solo in circostanze estreme (come allergie molto gravi) dovrebbero essere nutriti con una dieta vegetariana.

La “carne” può includere il muscolo scheletrico di un animale, nonché il tessuto del cuore, del diaframma e dell’esofago, tra le altre cose. Può anche includere grasso e cartilagine, proprio come potrebbe fare la carne destinata al consumo umano. Il “sottoprodotto della carne”, d’altra parte, sono le parti non trasformate di un animale senza carne e possono includere polmoni, reni, cervello, sangue, ossa e altro. Il sottoprodotto testato secondo i severi standard NON dovrebbe includere capelli, corna, denti o zoccoli. 

“Farina di carne” descrive qualsiasi prodotto fuso ottenuto da tessuti animali.

Inoltre Nella tua ricerca, assicurati anche che il primo ingrediente non sia un grano, un tubero o una verdura, come il mais macinato. Solo perché il mais (quando macinato) è digeribile, non significa che abbia un alto valore nutritivo. Il mais ha un basso contenuto proteico e un contenuto di vitamine e minerali insignificante, e l’unica ragione per cui i produttori si vantano di questo carboidrato è perché è poco costoso. In nessun modo il mais è “cattivo” per i cani, ma non cadere nella pubblicità che ne sostiene i benefici nutrizionali.

Il Grain Free non è sempre positivo

Se pensi di dover passare a una dieta priva di cereali perché sospetti che Fido abbia un’allergia alimentare, visitare il tuo veterinario è davvero una buona idea. I cereali non fanno male ai cani a meno che non abbiano una grave allergia e spesso è possibile evitare i cartellini dei prezzi più alti che accompagnano queste formule.

cibo per cani carne

Non sai se il tuo cane ha un’allergia o un’intolleranza alimentare ? Leccarsi eccessivamente le zampe, graffiare, vomitare o diarrea possono essere segni e un veterinario ti aiuterà a trovare la risposta. Anche con un’allergia confermata, spesso è la principale proteina del cibo (come il pollo o il manzo) a causarla e non i cereali. Prima di entrare nel clamore – questo include anche cibi per cani senza glutine – considera le esigenze del tuo cane come individuo.

Sintomi e segni di un allergia alimentare

Un’allergia alimentare si verifica quando un cane è sensibilizzato a una particolare proteina nella dieta che causa prurito.

Le allergie alimentari rappresentano circa il 10% di tutte le allergie riscontrateIl sintomo principale è il prurito della pelle che colpisce principalmente viso, piedi, orecchie, zampe anteriori, ascelle, e l’area intorno all’ano.

I sintomi possono anche includere infezioni all’orecchio croniche o ricorrenti. E’ difficile distinguere un animale che soffre di allergie alimentari da un animale che soffre di atopia o altre allergie in base ai sintomi fisici.

Tuttavia ci sono alcuni segni che aumentano il sospetto che possano essere presenti allergie alimentari.

Uno di questi è un cane con problemi alle orecchie ricorrenti, in particolare infezione da lieviti.

Un altro è un cane molto giovane con problemi di dermatite moderati, o gravi.

Ultimo indizio, è un cane cha ha la pelle molto pruriginosa.

Se il tuo cane soffre di questi 3 sintomi, dovresti pensare di affidarti ad un veterinario per scegliere la giusta dieta per lui.

Controlla la dichiarazione di adeguatezza alimentare

Di solito si trova con il resto delle informazioni nutrizionali su una borsa o lattina, la dichiarazione di adeguatezza potrebbe dire, “fornisce un’alimentazione completa ed equilibrata per il mantenimento dei cani adulti”, o per “tutte le fasi della vita”, o “cuccioli”. Hai avuto l’idea. Cerca sempre la dichiarazione sul retro; l’adesione è volontaria da parte delle aziende, ma gli elevati standard assicurano che il valore nutritivo sia presente.

Studia la marca che preferisci

Dopo tutti questi fattori, hai finalmente preso in considerazione di scegliere una marca di cibo per cani. Ora è altrettanto importante che tu faccia qualche ricerca sul produttore per garantire il controllo di qualità e l’approvvigionamento appropriato degli ingredienti. Si, non è necessario che queste cose siano incluse in etichetta, quindi sta a voi studiarvi la marca per capire se è quella giusta per voi.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »