Quali sono i cibi vietati ai cani? Lista Aggiornata 2021

Reading Time: 3 minuti
cibi vietati ai cani

Durante le vacanze di Natale ti sei concesso qualche peccato di gola? Ti capiamo se non hai saputo resistere agli occhioni dolci del tuo cane, implorante affianco al tuo posto a tavola tra un pranzo e l’altro. Ma sai quali sono i cibi vietati ai cani?

Magari fido ha assaggiato un pezzetto di arrosto, una briciolina di Pandoro e qualche altro manicaretto. Ma se hai l’abitudine di concedere qualche boccone goloso al tuo animale domestico presta attenzione, ci sono cibi vietati ai cani, per la loro tossicità.

Come riconoscere il cibo che fa male ai cani

Ti sveliamo quali sono gli alimenti da tenere lontano dal tuo cane per evitare di incappare in spiacevoli inconvenienti.

Aglio e cipolla

Si tratta di ortaggi molto diffusi nella cucina italiana, insieme a erba cipollina, porro, scalogno e simili. Tutti questi prodotti sono cibi vietati ai cani perché contengono composti solforati in grado di danneggiare i globuli rossi provocando un’anemia emolitica. Puoi riconoscere questa patologia da sintomi come: pallore delle mucose, ittero (colorazione giallastra della cute e delle mucose), depressione, debolezza, vomito, diarrea, abbattimento e difficoltà respiratorie.

Uva e uvetta passa

La frutta fa bene, ma non tutta. Evita di premiare il tuo cane con dell’uva e fai attenzione anche all’uva passa. Questi alimenti provocano vomito e diarrea fino a manifestare un’insufficienza renale acuta. Come snack gustoso e salutare pesca, pera, mela e anguria fanno al caso tuo. Ricorda di eliminare i noccioli della frutta che, contenendo un glicoside cianogenico chiamato amigdalina, risultano tossici per cani.

Noci di Macadamia

Questa tipologia di noci contiene una tossina che, se ingerita dal cane, causa sintomi come tremore, vomito, debolezza e innalzamento della temperatura corporea, fino a conseguenze più gravi come la paralisi. Per un cane di media taglia, già 4-5 noci di Macadamia possono risultare tossiche.

Avocado

Per l’uomo l’avocado è annoverato tra gli alimenti ricchi di proprietà benefiche. Per gli animali non vale lo stesso; questo frutto esotico contiene persina, sostanza che nei mammiferi e negli uccelli può provocare avvelenamento. I sintomi sono: vomito e diarrea, associati a lesioni a fegato, reni e miocardio.

Cioccolato

Un altro alimento molto apprezzato dall’uomo ma che fa male ai cani è la cioccolata. Maggiore è la quantità di cacao, più ampia è la concentrazione di teobromina, una sostanza tossica che porta a ipertensione, irregolarità del battito cardiaco, tremori e convulsioni. È stato stimato che una barretta di cioccolato fondente da 150 g possa essere letale per un cane di 20 kg.

Alcool e xilitolo

Non si tratta di cibi veri e propri ma spesso sono contenuti in ciò che noi uomini mangiamo. È bene ricordare che i cani sono sensibili all’etanolo; un’intossicazione da alcool etilico causa vomito, perdita di coordinazione nei movimenti e convulsioni.

Lo xilitolo è un dolcificante che si trova in medicinali, chewing-gum e caramelle senza zucchero. Nel cane, l’ingestione di xilitolo anche in piccole quantità induce ipoglicemia, per questo è vietato per i cani. Il gatto invece non risulta sensibile a questo dolcificante.

Hai mai pensato alla dieta casalinga?

Capita di cadere in tentazione e far assaggiare qualcosa ai nostri amici a quattro zampe. Fai provare loro un gusto tutto nuovo scegliendo la dieta casalinga. Per trarne massimo beneficio e dare al tuo cane il corretto apporto nutritivo, abbinala agli integratori di vitamine e minerali V-Integra.

Se il tuo amico non vuole mangiare visita questo link

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »