Il cane non mangia – Cause e rimedi (2021)

Reading Time: 7 minuti

Se hai un cane da anni, oppure hai appena adottato il tuo primo cucciolo, sai che potrebbe essere molto angosciante vedere il tuo cane che non mangia. Potrebbero esserci una serie di ragioni per la quale il tuo cane non mangia, ed è importantissimo riuscire a determinare la causa per progettare il miglior trattamento.

La prima cosa da tenere a mente è come giudichi l’appetito del tuo cane.
Se sei preoccupato perché il tuo cane non mangia tanto quanto le linee guide affermano sul cibo che acquisti.

cane non mangia, tabella alimentare

In questo caso dobbiamo rammentare che tutto quello che è rappresentato sulle confezioni di cibo per cani è solo indicativo. Infatti molti cani che non soffrono di inappetenza o che comunque sono sani, mangiano solo dal 60% al 70% della quantità indicata sulla confezione.

Poichè la perdita di appetito nei cani potrebbe indicare una malattia, è importantissimo cercare fin da subito assistenza veterinaria. Se noti cambiamenti abitudinari nell’alimentazione del tuo cane, è fondamentale rispondere prontamente al rifiuto di mangiare.

Anche se la maggior parte dei cani può passare un paio di giorni senza cibo senza effetti negativi significativi, è meglio affrontare il problema il prima possibile.

Motivi per cui il tuo cane non mangia

Proprio come nelle persone, ci sono una serie di motivi per cui il tuo cane non mangia. Questi includono:

  • Malattia. 
    Un cane non mangia perché potrebbe essere malato, specialmente se il tuo cane mostra altri sintomi allo stesso tempo. Sebbene una perdita di appetito nei cani non indichi necessariamente una malattia grave, è importante una pronta attenzione veterinaria perché potrebbe essere un segno di una malattia significativa, tra cui cancro , varie infezioni sistemiche, dolore, problemi al fegato e insufficienza renale.
  • Malattia dentale. 
    Il tuo cane potrebbe non voler mangiare perché qualcosa nella sua bocca sta causando dolore. Fagli controllare se ha un dente rotto o allentato, una gengivite grave e persino un tumore orale.
  • Vaccinazione recente. 
    Fortunatamente, sono disponibili vaccinazioni per molte malattie dei cani gravi e contagiose. Sebbene queste iniezioni abbiano salvato la vita di milioni di animali domestici negli ultimi 100 anni, a volte hanno effetti negativi. Quindi il tuo cane non mangia perché probabilmente è stato appena vaccinato.
  • Viaggi e dintorni sconosciuti. 
    Se l’appetito del tuo cane è andato bene fino a quando non sei andato in gita con lui o ti sei trasferito in una nuova posizione, è possibile che il tuo cane non mangia a causa del viaggio o dell’ambiente circostante non familiare. Alcuni animali possono soffrire di cinetosi e altri diventano nervosi o si sentono a disagio in posti nuovi.
  • Caldo
    Il caldo è uno dei motivi frequenti per cui un cane non mangia. Capita anche a noi umani di consumare pasti più leggeri nei periodi estivi, o di non aver proprio voglia di mangiare. Non c’è motivo di allarmarsi. Se la ragione è questa, riprenderà a mangiare normalmente dopo poco tempo.
  • Disturbi intestinali
    I cani sono attratti da qualsiasi cosa emani un odore particolare (spazzatura, animali morti, escrementi di altri cani, etc). Può succedere quindi, che a nostra insaputa o meno, il cane ingerisca qualcosa che non è adatto al suo metabolismo e che, a causa del disturbo gastro-intestinale che ne deriva, perda temporaneamente l’appetito. Attenzione a sintomi di dissenteria, vomito o se ha già vomitato da qualche parte. Anche in questo caso, se il digiuno si protrae per un tempo limitato non correte dal veterinario.
  • Cambiamenti
    Il tuo cane non mangia perché è un animale abitudinario. Quindi ogni cambiamento nella sua routine quotidiana può destabilizzare il suo equilibrio e causare inappetenza. I cambiamenti dell’orario dei pasti, delle passeggiate, delle uscite per i bisogni o anche cambiamenti più importanti, come un trasloco o l’aggiunta o la perdita di un membro della famiglia, possono compromettere l’appetito del cane. In casi come questi, l’appetito può metterci anche più giorni a ritornare ai livelli normali. Succede spesso però che si tratti di un semplice calo, e non di inappetenza totale. Il cane mangerà di meno, ma mangerà. Se avete appena introdotto un nuovo cane in casa, o un altro animale, è possibile che il cane reagisca a qualche comportamento dell’altro individuo. Provate a dargli da mangiare separatamente, ad esempio in stanze diverse. Spesso, infatti, un soggetto può intimidire l’altro ringhiando o con atteggiamenti minacciosi diversi e inibire la capacità di nutrirsi del cane più debole.
  • Capricci
    Non si può escludere anche che il cane non mangia perché stia facendo i capricci. Escludendo le ipotesi in cui il cibo che gli proponete sia realmente di bassa qualità o andato a male, i cani manifestano un “palato difficile” a causa delle errate abitudini alimentari dei padroni. Detto altrimenti, i cani non nascono con un palato esigente, ma sono i proprietari a farglielo venire. Per fare un esempio: una semplice alternanza fra cibo casalingo e crocchette, può far si che il cane inizi a rifiutare il cibo industriale. I cibi freschi preparati in casa, sono naturalmente molto più appetitosi di una classica crocchetta industriale. Per mancanza di tempo (o voglia) siamo però costretti spesso a utilizzare il cibo industriale per fornirgli un’alimentazione più equilibrata possibile. In questi casi, è opportuno non alternare mai il tipo di pasto, o il cane preferirà aspettare che arrivi qualcosa di meglio rifiutando i croccantini.

Cosa fare quando il tuo cane non mangia

Quello che puoi fare per aiutare il tuo cane quando non mangia dipenderà da ciò che tu ed il tuo veterinario ritenete essere la causa del problema. Se la perdita di appetito del tuo cane è causata da una malattia, il veterinario può raccomandare una dieta su prescrizione per soddisfare le esigenze nutrizionali del tuo animale domestico mentre viene affrontata la malattia. 

A volte il tuo cane non mangia perché queste diete non sono particolarmente gustose, soprattutto se il tuo cane è abituato a prelibatezze regolari o cibo per le persone. Se il tuo cane non mangia ed è già malato, non farlo morire di fame nel tentativo di costringerlo a mangiare la dieta prescritta. Invece, parla con il tuo veterinario delle alternative. 

Nei casi più gravi, il veterinario può prescrivere farmaci che stimolano l’appetito, consigliare l’alimentazione con siringa una dieta liquida o inserire un tubo di alimentazione.

Se la diminuzione dell’appetito del tuo cane è un problema comportamentale causato dalla pignoleria o da un disagio durante i pasti, piuttosto che il risultato di una condizione medica, ci sono una serie di cose che puoi fare per incoraggiare il tuo animale a mangiare.

Questi includono:

  • Ridurre le leccornie .
  • Nutri il tuo animale domestico con regolarità, di solito almeno due volte al giorno.
  • Rendi l’ora del pasto un momento divertente per il tuo animale domestico, ad esempio giocando con un giocattolo che distribuisce cibo o ricompensando il tuo cane con cibo per fare un trucco.
  • Esercizio fisico, un cane stanco avrà un appetito maggiore, quindi portate il vostro cucciolo a fare una passeggiata e giocate con lui per aiutarlo a bruciare le sue energie. Palla, jogging e giochi di fiuto sono tra i più divertenti
  • Modificare la situazione alimentare del tuo cane. Se normalmente dai da mangiare al tuo animale domestico con altri animali, prova a dargli da mangiare da solo. Oppure prova a usare ciotole o piatti diversi a diverse altezze per vedere cosa preferisce il tuo cane. (Potresti anche mettere alcuni pezzi di cibo sul pavimento accanto alla ciotola.)
  • Provare un diverso tipo di cibo, come il cibo in scatola, se normalmente dai da mangiare al tuo cane cibo secco.
  • Aggiungi un po ‘di acqua calda alle crocchette del tuo cane per renderle più appetibili. 

Il tuo cane non mangia crocchette

Se il tuo cane non mangia solo le crocchette potresti provare ad adottare una tipologia di dieta casalinga.

Io non avrei mai pensato di essere uno di quei proprietari che preparano cibo fatto in casa per i loro cuccioli.

Ma da quando Marlon si è recentemente ammalato di stomaco, il nostro veterinario ci ha consigliato di dargli da mangiare una dieta blanda. Pollo e riso senza nessuna tipologia di condimento.

Quindi è quello che abbiamo fatto: abbiamo affogato un pollo, lo abbiamo sminuzzato in un robot da cucina e mescolato in un po ‘di riso bianco e gli abbiamo dato questa dieta insipida per 3 giorni.

È stato allora che ho iniziato a fare alcune ricerche sul cibo per cani fatto in casa e sono rimasto così stupito di quanti diversi tipi di verdure possono avere i cani. E con l’aiuto di Balance IT , puoi creare tante ricette diverse per il tuo cucciolo. Te lo straconsiglio!

Ora la cosa migliore della preparazione del cibo per cani fatto in casa, è che sai esattamente cosa sta succedendo nella ciotola. Ma è importante notare che i cani hanno esigenze nutrizionali diverse rispetto agli umani per le loro dimensioni corporee proporzionali.

  • Proteine ​​di alta qualità (carne, pesce, latticini o uova)
  • Grasso (carne o olio)
  • Carboidrati (cereali o verdure)
  • Calcio (latticini)
  • Acidi grassi essenziali (tuorli d’uovo o farina d’avena)

In ordine di importanza.

Ora vi elencherò una ricetta equilibrata con il 50% di proteine, 25% di verdure e 25% di cereali.

I rapporti possono essere facilmente regolati per adattarsi alla razza ed esigenze per il tuo cucciolo.

Nell’alimentazione casalinga del cane le dosi sono importanti.

Generalizzando, un cane mediamente sedentario che esce per le passeggiate 3/4 volte al giorno, può partire da una quantità pari al  2,5% – 3% del peso corporeo suddiviso in 2 pasti giornalieri, con eventuali modifiche in corso d’opera come già specificato.

Molto importante è anche la proporzione dei nutrienti presente all’interno della ciotola, sempre generalizzando diciamo che:

ALMENO il 50-60% deve essere composta da proteine (carne, pesce, formaggio fresco)

l’altra metà deve essere divisa in parti uguali tra carboidrati e frutta o verdura.

L’alimentazione per cani di piccola taglia (mini toy) va attentamente calcolata in base al soggetto.

Tenete presente che più è piccola la taglia del cane e più il metabolismo è alto, per cui la percentuale di cibo deve essere più alta (4-5%), mentre i cani giganti hanno un metabolismo basso pertanto la percentuale deve essere più bassa (2% o al massimo 2,5%)

Ma quanto dovrebbe mangiare un cane che pesa 10 kg:

il 3 -4% del suo peso equivalgono a 350-400 gr totali di pappa giornaliera (da suddividere in due pasti)… quindi:

150-200 gr di proteine (carne, pesce, formaggio in fiocchi);

50-100 gr di carboidrati (pasta, cereali, riso);

50-100 gr di frutta/verdura.

Facciamo un altro esempio con un cane che pesa 20 kg:

il 3% è composto da 500 gr totali giornalieri di pappa ….. quindi:

250280 gr di proteine

90-120 gr di carboidrati

90-120 gr di frutta/verdura

NOTA : le quantità dei carboidrati si intendono pesati già cotti, invece proteine e verdure vanno pesati crudi e poi cotti.

Il mio cane non mangia perché è viziato

Se dopo un attenta visita veterinaria fido non presenta nessuna patologia, il tuo cane non mangia perché probabilmente è viziato.

Dopo aver letto dozzine di libri sul comportamento dei cani, mi sono deciso di provare questo metodo che sicuramente andrà a risolve il problema in pochi step, ricondandoci che bisogna dar da mangiare al proprio cane sempre allo stesso orario;

Come abbiamo già detto il cane è un essere abitudinario.

  • Quando dai da mangiare al tuo cane, metti la ciotola a terra e non invitarlo a mangiare, bensì allontanati da essa senza ansia.
  • Fai trascorrere 10 minuti e se il tuo cane non mangia distrailo con un giochino allontanandolo dalla ciotola.
  • Una volta assicurati che il cane non ci vedrà, togliamo il cibo dalla ciotola, e riproponiamogliela vuota.
    In questo caso, quando vedrà la ciotola vuota, nella sua mente penserà che qualcun altro avrà mangiato il suo cibo.

Questo metodo lo utilizzo con il mio Marlon, che quando decide di saltare il pasto pomeridiano, probabilmente per troppe leccornie, non si è mai fatto pregare per finire la sua razione serale.

E ricorda “Nessuno è mai morto di fame con un piatto di cibo davanti”

In conclusione

Quindi i principali motivi per la quale un cane non mangia potrebbero essere molteplici. Ma la cosa importante da capire è che quando un cane non mangia, dobbiamo rispondere prontamente a questa cosa, purtroppo non sappiamo cosa potrebbe avere ed a cosa andiamo in contro.
Io che sono una persona positiva per eccellenza amo pensare che il motivo per la quale il mio cane non mangia semplicemente perché fa i capricci, ma è buona norma farsi sempre consigliare dal proprio veterinario di fiducia.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Translate »